warning!In uso:Internet Explorer. Alcune opzioni potrebbero non funzionare correttamente. Consigliamo di utilizzare un browser diverso.

Politica ambientale

SkyTeam: Un alleanza responsabile

Essendo alleanza globale nel settore di trasporti aerei, la SkyTeam cerca di alzare le performance dell’alleanza non solo da punto di vista dell’utile finanziario, ma anche della responsabilità dei propri membri verso la società e l’ambiente. A tal proposito i membri dell’alleanza, in giugno 2008, in occasione della Conferenza generale dell’Associazione internazionale dei trasporti aerei (IATA) hanno emesso ed accettato la Dichiarazione sulla responsabilità sociale corporativa. Questo documento ha stabilito gli standard primari nel settore di tutela dell’ambiente ed assicurazione di un adeguato sviluppo economico.

Dichiarazione sulla responsabilità sociale corporativa dell’alleanza SkyTeam

La politica ambientale dell’Aeroflot SPA è mirata all’aumento dell’efficacia energetica ed ecologica del prodotto finale della compagnia quale trasporti passeggeri, bagagli, posta e carichi. La direzione generale di questa politica è il corso ad aumento sostanziale dell’efficacia del parco di aeromobili della compagnia aerea in termini di combustibile, il che permette di abbassare il carico all’ambiente, riducendo contestualmente uno dei capitoli principali di spese relative ai costi di produzione.

Essendo l’indiscusso leader nel settore dell’aviazione civile in Russia e consapevole della propria responsabilità nei confronti della società e delle future generazioni, l’Aeroflot cerca di garantire uno stabile equilibrio ecologico in tutte le sfere della propria attività, il che rientra organicamente nel programma di vasta scala della responsabilità sociale, il quale è uno dei principi fondamentali dell’attività della compagnia aerea.

Al fine di raggiungere i propri obiettivi per quanto concerne la politica ambientale, l’Aeroflot SPA affronta i seguenti problemi:

  • Introduzione volontaria del sistema di management ecologico, il che contribuisce alla conformazione delle unità produttive e delle attività operative ai standard internazionali più alti nella sfera di tutela dell’ambiente.
  • Modernizzazione del proprio parco aeronautico mediante la sostituzione dei tipi obsoleti di aeromobili ad elevato consumo di combustibile con modelli efficienti in termini di combustibile.
  • Riduzione della capacità energetica dell’attività operativa tramite l’introduzione di processi e tecnologie per risparmio di risorse.
  • Ottimizzazione della rete di rotte ed utilizzo di nuove tecniche di pilotaggio in grado di ridurre il rumore e gli scarichi di sostanze inquinanti provenienti dai motori di aeromobili, nell’atmosfera.
  • Gestione dei rifiuti ai fini di minimizzare loro impatto all’ambiente con particolare attenzione al riciclaggio delle materie prime (“recycling”) come il metodo più efficace di utilizzazione rifiuti.
  • Monitoraggio ed analisi dell’attività operativa ai fini di individuare delle nuove possibilità di aumento dei propri indici ambientali.
  • Impiego degli indici di efficienza ecologica della propria attività come uno dei criteri alla scelta di fornitori ed appaltatori.
  • Aumento del livello di competenza del personale dell’Aeroflot SPA nella sfera di tutela dell’ambiente, loro sensibilizzazione per quanto riguarda il consumo premuroso di tutti i tipi di risorse, formazione di una cultura di utilizzazione dei rifiuti.

Il complesso di iniziative elaborate che si stanno introducendo, mirato al risparmio energetico, consentirà all’Aeroflot SPA di risparmiare fino a 1,5 milioni di tonnellate di carburante da aviazione all’anno e ridurre ulteriormente il suo consumo ponderato del 43,6 per cento entro l’anno 2020.

La direzione dell’Aeroflot SPA assume l’impegno di rispettare le prescrizioni di legge ed altre disposizioni applicabili agli aspetti ambientali dell’Aeroflot SPA, assicura con le risorse, la realizzazione della politica ambientale e del perfezionamento del sistema di gestione ambientale. Nel 2013 l’Aeroflot ha superato con successo l’auditing ed ha ottenuto il certificato di conformità alle norme internazionali ISO 14001:2004 “Sistema di gestione ambientale”.

 

Tutela dell’atmosfera

Negli ultimi cento anni l’inquinamento dell’ambiente si è aumentato con svariati scarichi. Durante questo periodo nell’atmosfera terrestre, secondo i calcoli degli scienziati, è andato a finire più di un milione di tonnellate di silicio, un milione e mezzo di tonnellate di arsenico, circa un milione di tonnellate di cobalto. 

                      

 

Tutela delle risorse acquee

Le scorte mondiali dell’acqua terrestre sono immense. Però sono rappresentate prevalentemente dall’acqua salata dell’oceano mondiale. Mentre le scorte dell’acqua dolce, di cui il bisogno della gente è di vitale importanza, non sono rilevanti ed esauribili. In molti parti della pianeta si verifica la sua mancanza per irrigazione, uso industriale e domestico. Negli ultimi anni, secondo i dati degli scienziati, il bisogno di acqua si è aumentato 10 volte. 

                        

Utilizzazione degli scarti di produzione

Un impetuoso sviluppo del progresso tecnico-scientifico e del potenziale energetico mondiale è seguito dall’impatto sempre più negativo sulla natura. Una crescita costante degli scarti domestici e di produzione e un approccio immorale della società alla sepoltura di questi ultimi è diventato epidemiologicamente pericoloso, ciò è dovuto soprattutto alla crescita del loro componente non biodegradabile, nonché ad un’alta concentrazione in essi dei materiali tossici, all’equilibrio con i quali la litosfera non è pronta per la sua natura.