warning!In uso:Internet Explorer. Alcune opzioni potrebbero non funzionare correttamente. Consigliamo di utilizzare un browser diverso.

Profilo dell'azienda

1600x350-013-headbanner.jpg
Un po' di dati
Un po' di dati

Aeroflot, compagnia di bandiera russa, è leder indiscusso dell'aviazione civile del Paese.
Vitaly Savelyev, direttore generale di Aeroflot dal 10 aprile 2009.

Fondata il 17 marzo 1923, Aeroflot è una delle più antiche compagnie aeree del mondo e uno dei più rinomati marchi russi. Secondo l'agenzia indipendente Brand Finance, leader mondiale nella valutazione dei marchi, il marchio Aeroflot è il più forte del mondo tra le compagnie aeree.

  • Nel 1989, Aeroflot è stata la prima compagnia aerea russa a far parte dell'International Air Transport Association (IATA).
  • Aeroflot ha sede presso l'Aeroporto Sheremetyevo di Mosca.
  • L'orario estivo del 2017 (dal 26 marzo al 28 ottobre) prevede voli in 138 destinazioni di 51 paesi, in tutto il mondo (50 itinerari in Russia). La compagnia ha 4 filiali in Russia: San Pietroburgo, Kaliningrad, Perm' e Vladivostok.
  • Dà la priorità allo sviluppo del mercato interno, ampliando la sua presenza in Siberia e in Estremo Oriente.
  • Nel primo semestre del 2017 Aeroflot ha trasportato 15,2 milioni di passeggeri, registrando un aumento annuale del 13,5%. La compagnia ha trasportato un totale di 42,8 miliardi di passeggeri-chilometri, con un aumento del 11,7%, per un fattore di carico pari a 80,3% (+1,4%). In totale, 23.0 milioni di passeggeri sono stati trasportati da tutte le compagnie di Aeroflot Group (+16,6%).
  • Aeroflot ha a disposizione il più grande centro di controllo voli dell'Europa Orientale.
  • Ha aperto la propria scuola di aviazione.
  • Ha creato un centro di gestione altamente tecnologico che consente di gestire con efficacia i processi in caso di guasto o di crisi.
Flotta di aeromobili
Flotta di aeromobili

La flotta dell'azienda è la più giovane del mondo tra le principali compagnie aeree con almeno 100 aeromobili. Aeroflot dispone di 210 aeromobili tra Airbus A320, A330, Boeing 737, Boeing 777 e Sukhoi Superjet 100.

Alla fine del 2008 Aeroflot ha aggiunto l'Airbus A330 alla sua flotta di aerei a lungo raggio. Nel 2011 sono stati ordinati a Boeing Corporation 16 velivoli Boeing 777-300ER; la consegna è iniziata nel 2013. L'azienda potenzia così le proprie capacità sulla lunga percorrenza e introduce un livello di servizio interamente nuovo.

È stato stipulato un accordo di leasing operativo per 50 nuovi aerei Boeing 737-800/737-900. Il primo di questi aerei, per le medie distanze, è stato consegnato a settembre 2013.

Nel 2017 Aeroflot ha stipulato un contratto con VEB Leasing e United Aircraft per l'acquisto e la consegna di altri 20 Sukhoi Superjet 100. Ha inoltre pianificato l'acquisto di 50 jet MS-21 di ultima generazione che saranno prodotti in Russia da Irkut Corporation.

Flotta della compagnia

Partner e alleanze
Partner e alleanze

Nell'aprile del 2006 Aeroflot è entrata in SkyTeam, la seconda alleanza aerea del mondo (dal 2011 fa anche parte dell'alleanza per trasporto merci SkyTeam Cargo). Attraverso l'estesa rete di rotte in code-sharing, SkyTeam propone 1.074 destinazioni in 177 paesi.

Aeroflot collabora in code-sharing con 29 compagnie aeree russe e di tutto il mondo.

Aeroflot Group, la holding di aviazione più grande e dinamica della Russia, controlla tre compagnie: Aurora (compagnia aerea unificata dell'estremo oriente, che ha realizzato il primo volo nel novembre 2013), Pobeda Airlines LLC (compagnia aerea low-cost che ha avviato il servizio di linea low cost il 1 dicembre 2014) e Rossiya (compagnia aerea mid-cost attiva dal 27 marzo 2016).

Prodotti e servizi
Prodotti e servizi

Aeroflot ritiene che le nuove tecnologie informatiche abbiano una particolare importanza come strumento per migliorare la qualità del servizio e l'efficienza economica. Secondo la società di consulenza strategica Bain & Company, Aeroflot è al quarto posto nella graduatoria della digitalizzazione tra tutte le compagnie aeree del mondo. Sta sviluppando progetti promettenti, come quelli basati sui big data, per migliorare il servizio di accesso a Internet a bordo e diventare il maggiore fornitore di servizi online in Russia.

Sicurezza
Prodotti e servizi

Aeroflot rispetta i più rigorosi standard internazionali di gestione della sicurezza. A seguito dei risultati della valutazione della sicurezza operativa a cura dell'International Air Transport Association (denominata IOSA: IATA Operational Safety Audit) Aeroflot è stato il primo vettore russo iscritto nel registro degli operatori IOSA. Ha inoltre superato una valutazione della sicurezza operativa a terra, la ISAGO (IATA Safety Audit for Ground Operations). Nel 2017, a seguito di valutazioni per la ricertificazione, ha confermato ancora una volta la conformità a entrambi gli standard. Il sistema integrato di gestione della qualità è stato certificato ai sensi delle norme ISO 9001:2015 e ISO 14001:2004.

Terminal D dell'aeroporto Sheremetyevo
Terminal D dell'aeroporto Sheremetyevo

Aeroflot espande e migliora continuamente la propria flotta aerea; di recente ha anche costruito un moderno terminal a Sheremetyevo. Il Terminal D, attivo dalla fine del 2009, è destinato all'assistenza per i voli Aeroflot e dei partner SkyTeam Alliance.

Relazioni con gli investitori
Relazioni con gli investitori

Il 51% delle azioni Aeroflot appartiene alla Federazione Russa. Il 49% appartiene a persone giuridiche e a privati cittadini compresi i dipendenti dell'azienda. Nel 1994, Aeroflot si è costituita come OJSC (open joint-stock company, società per azioni aperta) e dal 1° luglio 2015, ai sensi delle disposizioni della Federazione Russa, ha cambiato il nome della propria forma giuridica in società per azioni (Aeroflot - Russian Airlines o Aeroflot PJSC). Le azioni di Aeroflot Russian Airlines - PJSC sono quotate alla Borsa di Mosca e appartengono al primo livello del listino, con il codice AFLT.

I risultati finanziari consolidati IFRS relativi al primo semestre del 2017 mostrano che Aeroflot Group ha realizzato 234,9 miliardi di rubli di fatturato, con un aumento del 4,9% rispetto all'anno precedente. Il valore dell'EBITDAR era di 46.1 miliardi di rubli, con un margine EBITDAR del 19,6%. Il valore dell'EBITDA era di 15.4 miliardi di rubli, con un margine EBITDA del 6,6%. Il profitto netto era di 2.9 miliardi di rubli (+17,1%).

Politica ambientale
Politica ambientale

La compagnia aerea ha adottato e certificato volontariamente un sistema di gestione ambientale. Sono state adottate ambiziose misure per la riduzione delle emissioni di CO2 nell'ambito del programma per l'aumento dell'efficienza del carburante, nonché del programma per la conservazione dell'energia e il miglioramento dell'efficienza ambientale di Aeroflot PJSC, in corso fino al 2020. Nell'ambito del programma per la compensazione delle emissioni, l'azienda ha adottato un contatore online di emissioni di CO2 che aiuta i passeggeri a calcolare il volume dell'impatto negativo che un volo ha sull'ambiente. Il contatore è stato sviluppato in conformità alle pratiche all'avanguardia del settore dell'aviazione nonché in base ai metodi ICAO e IATA.

Politica sociale
Politica sociale

Aeroflot svolge un ruolo attivo nella vita sociale e fornisce assistenza continua a organizzazioni di beneficenza, promuovendo importanti attività sociali. Per ulteriori informazioni sui programmi e sulle campagne, consultare la sezione "Politica sociale".

Sicurezza sul lavoro
Politica sociale

A seguito dell'entrata in vigore delle leggi federali n. 426-FZ del 28 dicembre 2014 e n. 421-FZ "Sull'introduzione di modifiche a singoli atti legislativi della Federazione Russa" dopo l'adozione della legge federale "Sulla valutazione speciale delle condizioni di lavoro" e delle modifiche all'articolo 212 del Codice del lavoro della Federazione Russa, Aeroflot PJSC sta svolgendo una valutazione speciale delle condizioni di lavoro che prevede una serie di attività continuative volte all'individuazione di fattori di produzione pericolosi e/o rischiosi nonché la valutazione del loro impatto sul dipendente, considerando la deviazione dei valori effettivi rispetto alle norme stabilite per le condizioni di lavoro all'uso dei dispositivi di protezione personale e collettiva per i dipendenti. In base ai risultati della valutazione speciale delle condizioni di lavoro si determinano delle classi (sottoclassi) delle condizioni sul posto di lavoro.